Carmelo Nigrelli

 

Fausto Carmelo Nigrelli (1962), ingegnere, Phd, è professore ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica.

Nel 1991 ha conseguito il C.E.A.A. Architecture Urbaine presso l'Ecole d’Architecture Paris-Belleville; nel 1996 il Dottorato di Ricerca in Pianificazione urbana e territoriale presso l’Università di Palermo. Dal 1996 al 2001 ha insegnato presso l’Università di Messina e dal 2001 insegna presso l’Università di Catania, SDS di Architettura con sede a Siracusa. È direttore del Centro di Documentazione e studi sulle organizzazioni complesse e i sistemi locali dell’Ateneo catanese.

Ha tenuto corsi presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Kore di Enna e lezioni presso la Facoltà d’Architettura dell’Università di Palermo, l’Ecole d’Architecture de Nantes, la Universidad de Malaga, l’Ecole d’Architecture de Toulouse, lo IUAV di Venezia.

Tra le attività sperimentali ha coordinato il Gruppo di Consulenza Scientifica dell’Università di Catania per la redazione dei Piani paesaggistici del territorio della provincia di Siracusa e ha fatto parte di quello per la redazione di quelli della provincia di Enna. È responsabile dell’Unità di Ricerca dell’Università di Catania nel progetto PRIN 2009 intitolato “Paesaggi dell’archeologia. Strategie del progetto urbano contemporaneo per la tutela e la trasformazione”

È stato componente di commissioni provinciali e regionali per la tutela del paesaggio e del Comitato Tecnico Scientifico del Parco fluviale dell'Alcantara.

È stato vicepresidente nazionale dell'Associazione Beni italiani patrimonio Unesco e consigliere nazionale dell’Associazione Nazionale Centri Storico Artistici.

Attualmente è coordinatore del Comitato ordinatore del Museo della Città e del Territorio di Piazza Armerina istituito dalla Regione Siciliana.

Si occupa di progetto urbano, paesaggio e patrimonio territoriale, piccole città, governance dei territori, pianificazione e turismo. Ha al suo attivo oltre 70 pubblicazioni tra volumi, saggi e articoli per case editrici nazionali e riviste nazionali e internazionali, tra cui Officina, Manifestolibri, Marsilio, Biblioteca del Cenide, Franco Angeli, Mancosu, Quodlibet.