Salvatore Adorno

 

 

SALVATORE ADORNO (1955) Ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia contemporanea nell'Università di Torino nel 1988 ed è professore associato di Storia contemporanea (M-sto/04) dall'ottobre 2006. Insegna Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze umanistiche dell'Università degli Studi di Catania, di cui è stato anche vicedirettore dal 2011 al 2013, dal 2011 stessa data afferisce al dottorato di ricerca in Scienze umane dello stesso dipartimento con l'affidamento di tesi dottorali. Dal 1996 al 2010 è stato membro e relatore di tesi del dottorato di ricerca in Pianificazione territoriale, del dipartimento Astra dell'Università di Catania. Ha partecipato alla selezione dei dottori di ricerca in entrata (Lecce 2008, Catania 2009 e 2010) e in uscita (Siena 2011).

Dal 2000 al 2009 è stato presidente della Società Siracusana di Storia Patria per cui ha diretto alcuni progetti di ricerca in convezione con il comune di Siracusa 2004/05 ("Storia dei piani regolatori"), col comune di Melilli 2006/2009 ("Sbarco alleato" e "Industrializzazione dell'area costiera tra Augusta e Siracusa") col comune di Priolo ancora in corso ("Storia Orale di Priolo"), con la Erg Petroli con il Dipartimento Astra e con la Facoltà di Architettura (sede di Siracusa) dell'Università di Catania 2008/10 (creazione di un "Archivio della memoria urbana della città"). Questi progetti hanno condotto alla realizzazione di diverse pubblicazioni con case editrici nazionali (Marsilio 2006, Carocci 2007, Mulino 2009). Il progetto sull'"Archivio della memoria urbana della città", ha permesso un fertile incontro pluridisciplinare tra storici, architetti, urbanisti, archivisti e informatici che ha portato alla realizzazione di un prototipo di GIS georeferenziato e multimediale. Ha diretto il  gruppo di ricerca sulla "Storia di Siracusa dal secondo dopoguerra ad oggi" sovvenzionato dalla Camera di commercio, dall'Associazione degli industriali, dalla Società di Storia Patria e dell'Associazione Trigilia Caracciolo, che ha prodotto il volume S. Adorno (a cura di), Storia di Siracusa. Economia, politica, società (1946-2000), con Prefazione di Carlo Trigilia, Donzelli, Roma 2014

Dal 2006 ad oggi è stato responsabile scientifico dei progetti di ricerca dell'Ateneo di Catania: "Ambiente risorse e territorio nell'area costiera della Sicilia Sud orientale dal secondo dopoguerra ad oggi" (2006/2007), "Memoria e rappresentazione del rischio ambientale" (2008/2009); "La questione ambientale nelle aree industriali siciliane dal secondo dopoguerra ad oggi. I casi di Siracusa, Milazzo e Gela" (2010/2012).

Dal 2000 al 2009 è stato direttore dell' ”Archivio Storico Siracusano”. Dal 2006 è membro del comitato di redazione de “Il Mestiere dello Storico. Rivista della Società italiana per lo studio della storia contemporanea” (Sissco). Dal 2009 è nel comitato di redazione de "I frutti di Demetra, Bollettino di storia e ambiente" e dal 2010 in quello "Città & Storia", rivista del Croma e dell'Associazione Italiana di Storia Urbana (AISU). Di quest'ultima è membro del consiglio direttivo dal 2008. Dal 2013 è membro del comitato scientifico della collana “Temi di storia” della FrancoAngeli.  Dal 2010 al 2013 è membro del Consiglio direttivo dell'Associazione Italiana Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI). Dall’ottobre del 2014 è membro del consiglio direttivo della Società Italiana per lo studio della storia contemporanea (sissco). Nel 2006 e nel 2009 è stato membro delle giurie del premio Sissco-Anci Storia, presiedute rispettivamente da Angelo Ventura e da Simonetta Soldani. Ha scritto per diverse case editrici nazionali (Treccani, Einaudi, Laterza, Mulino, Marsilio, Carocci, FrancoAngeli, Cangemi, Diabasis, Editalia) e locali (Morrone, Lombardi, Emanuele Romeo editore di Siracusa) e in riviste nazionali ("Storia Urbana", "Città & Storia", "Italia Contemporanea", "Contemporanea", "Studi Storici", "Il Mestiere di storico", "I Frutti di Demetra") e locali ("Archivio Storico Siracusano"). Ha pubblicato contributi in riviste (Urban History Review/Revue d'histoire urbaine) e case editrici (Ohio University Press, Ecole Francaise de Rome) internazionali